Lips Against the Glass: Vivid Colour

0010632
0 Flares 0 Flares ×

Vivid Colour è il primo disco del progetto bolognese Lips Against The Glass, registrato da Paolo Messere per Seahorse Recordings a Sassari e distribuito da Audioglobe. Tra elettronica, ambient e shoegaze, rappresenta solo una delle possibili facce del trio di Bologna.

È un disco realizzato e concepito in poco tempo, quasi a voler preservare l'istinto, lasciando da parte un'elaborazione troppo precisa.

L'album si compone di dieci tracce dai ritmi ipnotici e ripetitivi, in bilico tra elettronica e sogni distorti, sfumature wave e immaginarie ambientazioni notturne. La voce, seppur filtrata dagli effetti, non è affatto fredda o lontana.

Incantevole l'intro di Am., che si trasforma poi in ritmi elettronici e martellanti per ben 7 minuti, o meglio… per il resto dell'album.

Disco poco interessante tirando le somme, che risulta fin troppo malinconico, un disco dai ritmi troppo simili e ripetitivi per l'intera durata dell'album. Senza troppi pregiudizi, attendiamo e speriamo nei miglioramenti di un ipotetico secondo disco.

Silvia Fazzini

Cosa ne pensi?

Autore di questo Articolo

Paolo Carelli

Paolo Carelli

Amo tutto ciò che è classic rock. Gamer incallito, indefesso lettore di science fiction e fumetti. Studio Gestione dei Media all'Università della Svizzera Italiana di Lugano.

Login

Registrati | Hai perso la password?
0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×