Checco Zalone premiato al MEI Supersound

0010652
0 Flares 0 Flares ×

Difficile pensare a Checco Zalone senza farsi scappare un ghigno. Da Siamo una squadra fortissimi a Angela, da musicista come da attore Checco (il cui vero nome è Luca Medici) riesce a strappare sempre una risata al suo pubblico.

Anche il suo ultimo singolo, La cacada, prometteva bene da quel punto di vista. Quello che non ci si aspettava però era la scelta di distribuirlo tramite Zimbalam, un servizio di distribuzione digitale indipendente. Tuttavia, la collaborazione ha portato risultati tutt’altro che comici, tanto che al MEI Supersound di quest’anno Checco Zalone riceverà un premio speciale da parte del MEI. La cerimonia si terrà il 29 settembre al Teatro Masini di Faenza.

Questo il commento di Giordano Sangiorgi, patron del Meeting delle Etichette Indipendenti: “Il MEI vuole premiare principalmente l’atteggiamento di un artista di grande notorietà e popolarità come Luca Medici, del suo produttore Giuseppe Saponari e di tutta l’Officina Musicale di stanza in Puglia per aver scelto una produzione e distribuzione indipendente, legata alla valorizzazione degli artisti e delle band emergenti da sempre legata al circuito del MEI”.

I giorni delle grandi major e dei colossi dell’industria discografica sono ben lungi dall’essere prossimi al tramonto, ma a quanto pare anche in Italia qualcosa si sta muovendo attorno al mondo degli indipendenti.

Da un lato, la speranza è che, in un futuro più o meno prossimo, operazioni come quelle di Zalone non siano più l’eccezione che conferma la regola, ma la regola vera e propria. Dall’altro si ripresenta la questione, oggi sempre più ampiamente dibattuta, del “supporto fisico VS digitale”. Voi da che parte stareste? E soprattutto, produzione e distribuzione indipendente hanno secondo voi qualche possibilità di costituire una valida alternativa agli affermatissimi e capillari circuiti delle major?

Cosa ne pensi?

Autore di questo Articolo

Paolo Carelli

Paolo Carelli

Amo tutto ciò che è classic rock. Gamer incallito, indefesso lettore di science fiction e fumetti. Studio Gestione dei Media all'Università della Svizzera Italiana di Lugano.

Login

Registrati | Hai perso la password?
0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×