Beatles: Tomorrow Never Knows

0010737
0 Flares 0 Flares ×

Dei Beatles non ci si stanca mai. Il quartetto di Liverpool appartiene a una particolare categoria di artisti la cui musica risulta sempre attuale, nonostante lo scorrere del tempo. Risultato: oggi è possibile trovare fan di Paul McCartney, John Lennon, George Harrison e Ringo Starr anche fra ragazzi e ragazze la cui carta d’identità recita “nato/a nel: 199x”.

Probabilmente l’idea che sta dietro a Tomorrow Never Knows, la raccolta pubblicata ieri su iTunes, era proprio quella di andare a soddisfare la richiesta delle nuove generazioni. Un best of del lato più rock dei Beatles (anche se la scelta delle canzoni avrebbe potuto essere più ampia) in formato esclusivamente digitale, pronto a essere caricato sui lettori mp3 del giovane pubblico.

L’operazione per ora sembra avere successo, come dimostra la conquista della posizione numero 3 nella classifica degli album più venduti su iTunes, conquistata in poco più di ventiquattro ore. Nonostante ciò, mi chiedo: se questa compilation dovrebbe rappresentare il lato rock dei Beatles, dov’è finita Day Tripper? E While My Guitar Gently Weeps? E potrei continuare a lungo…

Morale: acquisto consigliato se proprio siete a completo digiuno di Beatles e non avete mai ascoltato una canzone firmata Lennon/McCartney in vita vostra. Perché è vero che non tutti forse possono permettersi o ritengono l’acquisto di The Beatles Box Set (vita, morte e miracoli musicali del gruppo alla modica cifra di 150€), ma è anche vero che un lavoro di selezione quanto meno dubbio, per non dire lacunoso, a mio modesto parere 8€ non li vale.

Cosa ne pensi?

Autore di questo Articolo

Paolo Carelli

Paolo Carelli

Amo tutto ciò che è classic rock. Gamer incallito, indefesso lettore di science fiction e fumetti. Studio Gestione dei Media all'Università della Svizzera Italiana di Lugano.

Login

Registrati | Hai perso la password?
0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×