Araba Fenice: Entra nel Tempio

0010495
0 Flares 0 Flares ×

A tre anni di distanza da Lune a Mezzanotte (2009), arriva l’atteso secondo disco degli Araba Fenice, Entra nel Tempio, presentato il 28 Aprile presso il Centro Sociale di Poggio Berni (RN) e frutto di una gestazione durata un intero anno. Il disco è stato registrato, tra aprile 2011 e gennaio 2012, al Big Things Studio di Santarcangelo di Romagna, mixato e masterizzato al Progetto Portatile Studio di Pesaro da Stefano Melone.

Le tematiche sociali trovano voce nei testi diretti che parlano dei nostri tempi, mentre il popolo vive tra paure reali o indotte. C’è la volontà di raccontare, di prendere parte, di schierarsi e di urlare ciò che non può essere taciuto oltre, una resistenza totale nei confronti di questa (dis)cultura imperante: quella in cui l’ignoranza è un pregio, perchè associata all’obbedienza. L'album include 13 brani (di cui 2 cover) e viene rilasciato in versione fisica e digitale per l'etichetta Loser's Company Records.

Si parte con l'allegria della traccia che da' il titolo al disco, Entra nel Tempio (singolo e video hanno anticipato l'uscita dell'album), e si termina con la bonus track Per i Morti di Reggio Emilia, scritta da Fausto Amodei, registrata all’Araba Studio di Sogliano al Rubicone nel febbraio 2011 e presente nella compilation Addosso prodotta dall’ANPI di Santarcangelo di Romagna. Non mancano le ballate raccolte e romantiche da ascoltare e cantare tra buoni e veri amici… il tutto condito da suoni vivi e caldi.

Molto nazional-popolari questi Araba Fenice: un chiaro invito ad entrare nel fuoco sacro della musica, in quel rito pagano fatto di sacrifici, passione e dedizione che rappresenta l’altra faccia della loro luna. Un lavoro solido, articolato e ricco di suggestioni a corredo di moltissimi concerti e di critiche sempre più positive.

Si dice che l'Araba Fenice risorga dalle proprie ceneri, ma noi di OkMusik siamo sicuri che questi artisti abbiano bisogno di tutto, tranne che di risorgere!

Silvia Fazzini

Cosa ne pensi?

Autore di questo Articolo

Paolo Carelli

Paolo Carelli

Amo tutto ciò che è classic rock. Gamer incallito, indefesso lettore di science fiction e fumetti. Studio Gestione dei Media all'Università della Svizzera Italiana di Lugano.

Login

Registrati | Hai perso la password?
0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 0 Flares ×